Home » Articoli » Salute » L’importanza del sorriso

L’importanza del sorriso

L’importanza del sorriso - Il medico comunica

Vi ricordate di sorridere ai vostri pazienti?

Mi perdonerete se sono ipersensibile: lo shock della diagnosi di cancro al seno prima, poi l’operazione e ora la chemioterapia mi hanno fatto sperimentare, in un ruolo e da un’ottica ben diversa, ciò che da anni racconto.

Nel medico, soprattutto se la malattia è seria, noi pazienti cerchiamo competenza e professionalità, serietà ma non seriosità. In poche parole, un medico che sa sorridere è una risorsa impagabile per ogni paziente.

Il sorriso rassicura, mette a proprio agio.

Oggi molti ospedali tengono anche corsi di yoga della risata. È un’iniziativa che approvo in pieno, e un metodo che condivido, che ritengo estremamente efficace. Tuttavia non faccio riferimento, in questo post, a nulla di così “importante” o complesso: chiedo solo un semplice sorriso di umanità consapevole.

Nel mio iter ho avuto la fortuna di incontrare diversi medici che sanno sorridere, e qualcuno che si ammanta si seriosità al punto da suscitare vero terrore man mano che legge i documenti, o sfoglia la cartella, senza mai guardarmi negli occhi, senza mai sorridere. La paura degli esiti, in certe situazioni, è assolutamente fisiologica, ma alcuni medici sanno come rendere il normale timore una sorta di percorso di panico.