Home » Mettiti alla prova » In caso di emergenza

In caso di emergenza

In caso di emergenza - Il medico comunica

Ricalco e Guida

La signora entrò in ambulatorio quasi di corsa, con espressione spaventata.

Dottoressa, mi aiuti, mi sento male!

Tutto, in lei, manifestava che stava dicendo la verità: il tono di voce tremulo, il parlare agitato, era pallida come un cencio.

Si lasciò andare sulla sedia più vicina.

Mi avvicinai, con aria calma e professionale, anche se avevo era decisamente una situazione insolita..

Si calmi, signora. Vuole che chiami un’ambulanza?

Ma che ne so! Sto male!

Adesso stava quasi urlando. Ma se aveva la forza di urlare forse la situazione non era così drammatica.

Allora decisi di inginocchiarmi a fianco della signora e, con voce agitata quanto la sua dire:

Mio Dio, signora! Cosa le succede?

Nniente?! Non so.

Le presi le mani tra le mie, respirai con calma, profondamente, e solo a questo punto cominciai a visitarla davvero

Domande

Come sempre, non valutate la situazione dal punto di vista clinico, ma solo nell’ottica comunicazionale

  • Qual è l’atteggiamento più utile da tenere in situazioni di emergenza per interagire con una persona in evidente stato d’ansia?
  • Perché?
  • Questo vale solo in casi di emergenza?