Home » Articoli » Salute » Comunicazione medico-paziente: un inatteso plebiscito!

Comunicazione medico-paziente: un inatteso plebiscito!

Comunicazione medico-paziente: un inatteso plebiscito! - Il medico comunica

Quanto è sentita la necessità di conoscere meglio la Comunicazione medico paziente?

Alcuni anni fa, nell'ambito di un progetto che seguivo per un'azienda, chiedemmo ai medici quali corsi erano per loro di maggiore interesse.

Le risposte furono abbastanza in linea con quanto ci aspettavamo: come si vede nel grafico, avendo la possibilità di risposta multipla, i medici scelsero in maniera abbastanza uniforme le tematiche di maggior interesse, ad esclusione del corso per parlare in pubblico che è una necessità solo per quei medici che hanno spesso occasione di tenere relazioni.

Successivamente tenemmo quindi corsi di Comunicazione medico-paziente. E quasi sempre i partecipanti ai corsi chiedevano documentazione, libri, possibilità di ulteriori contatti e corsi aggiuntivi di approfondimento.

Poi stabilimmo di fare un altra indagine, e stabilimmo di fare ai medici una domanda diretta e chiara:

"Ritiene utile conoscere più approfonditamente i concetti di comunicazione medico- paziente?"

La risposta fu un plebiscito abbastanza sorprendente. Come si vede dalla figura, il 90% dei medici ha risposto "sì".

La discrepanza apparente tra il primo e il secondo questionario fu chiarita dalle risposte alla domanda successiva.

Chiedemmo infatti ai medici quali strumenti preferisce per approfondire le tematiche di Comunicazione medico-paziente, e solo il 30% scelse il corso in aula.

Da qui è nato il Corso di comunicazione Medico-Paziente, che trovate presentato alla pagina specifica, un corso che unisce la teoria, gli esercizi di approfondimento, il test di autovalutazione, e la possibilità di dialogo costante con l'esperto.