Home » Letti anche per voi » Charting Changes in the Doctor-Patient Relationship

Charting Changes in the Doctor-Patient Relationship

Charting Changes in the Doctor-Patient Relationship - Il medico comunica
Charting Changes in the Doctor-Patient Relationship - Craig Garner MD
Ippocrate ha scritto: “è più importante sapere che tipo di persona ha una malattia piuttosto che conoscere che tipo di malattia ha una persona”
In parte scienza e in parte arte, la pratica della medicina è cambiata drasticamente nei 6000 anni da quando Ippocrate pronunciò per primo il suo famoso giuramento.
Parte da qui il dr. Garner e analizza i cambiamenti avvenuti nella medicina e nel rapporto medico – paziente.
Medico e paziente si sono progressivamente allontanati, fisicamente e psicologicamente, con la complicità delle nuove metodiche diagnostiche (TAC, risonanza magnetica) e di Internet.
Ne sono un chiaro esempio i telefilm sui medici e sulla medicina, fedeli rappresentanti di ciò che accade, dove dagli anni ’70 ad oggi il buon medico di famiglia, che poneva l’accento sul dialogo e la vicinanza emotiva ai pazienti, è stato sostituito dal dr. House, che dai pazienti si tiene ben lontano, e risolve i casi più complicati attraverso raffinati strumenti diagnostici e una lucida conoscenza dei più strani e disparati sintomi.
Ma né lo strumento diagnostico né internet possono sostituire la relazione medico paziente, che va ricostruita
Forse la cosa più importante per migliorare la relazione medico-paziente è la necessità di comunicazione.
Afferma il dr. Garner, e offre alcune linee guida per i pazienti su come ottimizzare il dialogo con il medico, per comunicare con rapidità ed efficacia, in modo che i medici abbano tutte le informazioni necessarie e i pazienti si sentano supportati in maniera personalizzata
  • Siate dettagliati. Il ruolo del paziente è quello di fornire i dettagli su come si sente. Il medico deciderà ciò che è rilevante.
  • Siate onesti. Il medico ha visto tutto, e non è lì per giudicare, ma per guarire.
  • Dire la verità su scelte di vita,  sintomi e preoccupazioni è il percorso più veloce sulla strada della ripresa.
  • Fate domande. Se il medico dice qualcosa di poco chiaro,è opportuno  chiedere di ripetere o esprimersi in termini più semplici.
  • Portate liste. Tanto più sarete preparati per la visita, tanto più sarete tranquilli e rilassati nell’esporre sintomi e problemi o nel rispondere alle domande, e ancor più potrete beneficiare delle  istruzioni del vostro medico.