Home » Letti anche per voi » 5 motivi per cui non piace il proprio medico

5 motivi per cui non piace il proprio medico

5 motivi per cui non piace il proprio medico - Il medico comunica

Doctor Patient Relationship: 5 Reasons People Don't Like Their Doctor - Richard C. Senelick, M.D. novembre 2010

 

Il dr. Senelick, neurologo, racconta che, a seguito di un suo articolo dove trattava modalità, consigli e suggerimenti per migliorare la collaborazione tra medico e paziente, si è ritrovato con una vera valanga di commenti in cui i pazienti esprimevano ostilità nei confronti dei loro medici.
Dopo aver letto, ha trovato alcuni principali tematiche che fanno da filo conduttore, e nel post elenca quindi i cinque principali motivi per cui i pazienti non amano il loro medico.
Non ho trovato informazioni o studi simili in Italia, ma i risultati sono davvero interessanti.

I cinque motivi principali sono:

  1. Il mio medico non mi ascolta
  2. Mi tocca aspettare troppo a lungo
  3. Semplicemente al mio medico non importa nulla
  4. I medici guadagnano troppo
  5. Il mio cane ottiene più rispetto

1 Il mio medico non mi ascolta
È la lamentela più frequente e più comune. Troppo spesso il medico si preoccupa di dire cosa deve essere fatto piuttosto che ascoltare il paziente su cosa richiede. È anche un argomento trattato spesso da chi studia la relazione medico – paziente, e in genere il problema viene messo in relazione al tempo disponibile o al tempo concesso. Io credo che siano due aspetti diversi, ma di ciò parleremo in altra sede.
2 Mi tocca aspettare troppo a lungo
È al secondo posto nella lista delle critiche. L’autore offre alcuni suggerimenti ai pazienti su come gestire il problema, ma temo proprio che in Italia sino inapplicabili!! L’idea presentata è quella di telefonare al medico mezz’ora prima dell’appuntamento per verificare se ci sono ritardi, ed evitare così lunghe attese.

3 Semplicemente al mio medico non importa
Argomento controverso, e difficile da commentare. Il dr. Senelick pone dubbi e perplessità su questa lamentela, affermando che i lunghi anni di studio sono una garanzia, di per sé, della professionalità del medico. La lamentela dei pazienti viene esaminata in relazione alla qualità della terapia, ma personalmente non credo che sia quella l’origine del problema.

4 I medici guadagnano troppo
Mi ha stupito vedere questa lamentela solo al quarto posto, ma forse dipende dal sistema americano. È un tema molto controverso, e non è facile definire l’equilibrio tra il diritto alla salute, il bisogno di salute e il guadagno del medico. Alla base del problema c’è un pesantissimo equivoco: cosa vende il medico? Se pensiamo che il medico venda salute, il problema è irrisolvibile poiché è impossibile dare un prezzo ad un diritto e ad un bisogno fondamentale.

Se pensiamo, o almeno io lo penso, che il medico venda professionalità, competenza, conforto, consulenza, soluzione ai problemi, comprensione, capacità, esperienza, tempo, allora tutto diventa più semplice, il guadagno del medico più accettabile e il prezzo da pagare più consono.
Però, a giudicare dai primi 3 punti di critica, il paziente si sente talmente insoddisfatto in termini di ascolto, attenzione, tempo, comprensione, …
5 Il mio cane ottiene più rispetto
Più che al comportamento del medico nel corso della visita, le lamentele riportate fanno riferimento alla scarsa attenzione e alla scarsissima fidelizzazione messa in atto dal medico.

Dall’articolo risulta che è prassi comune una telefonata di controllo da parte del veterinario (e del medico dentista) dopo visite per operazioni o situazioni complesse. Il paziente nota, e apprezza, queste attenzioni e le pone in confronto con ciò che avviene con altri medici.
Da questo articolo ho tratto spunto per alcune osservazioni che trovate alla pagina “articoli”

Leggi l'articolo completo
www.huffingtonpost.com/richard-c-senelick-md/5-reasons-people-dont-lik_b_779950.html